Vivere la montagna che cambia

Prospettive ed esperienze di welfare generativo

Valentina Chizzola, Francesco Gabbi, Tania Giovannini (edd)


Series: FBK Press
Number: 23
Publisher: FBK Press
Place of publication: Trento
Year: 2021

Book

Al centro di questo volume sono la trasformazione della montagna, le nuove forme di welfare comunitario e il tema più ampio dello sviluppo e della valorizzazione delle aree marginali. Attraverso contributi teorici e presentazioni di casi-studio, il libro si sofferma sui processi e sulle trasformazioni avvenuti nel passato, sulle dinamiche del presente e su strategie e politiche per il futuro. Per affrontare i grandi cambiamenti che stanno interessando i territori montani è necessario calarsi nelle loro diverse realtà e osservarle dall’interno, puntare su progettualità innovative in grado di generare nuove risorse in modo sostenibile, e coinvolgere le comunità così come chi opera quotidianamente sul posto: dall’ente pubblico alle associazioni e alle cooperative, con una prospettiva di lungo periodo.

Valentina Chizzola, ricercatrice presso la Fondazione F. Demarchi di Trento, ha un dottorato di ricerca in filosofia teoretica. Si occupa da anni di differenze sociali e culturali, cittadinanza attiva e welfare di comunità, in particolare di welfare legato alle comunità montane.

Francesco Gabbi, collaboratore di Fondazione F. Demarchi, ha un dottorato di ricerca in Pianificazione e Politiche Pubbliche del Territorio. Presidente di CBS Società Benefit, si occupa di progetti di sviluppo territoriale, lavorando in particolare nelle aree montane o marginali.

Tania Giovannini, collaboratrice presso la Fondazione F. Demarchi, ha una laurea in sociologia e un master in web marketing. Socia fondatrice e responsabile comunicazione di CBS Società Benefit, si occupa di comunicazione sociale e di progetti di housing in territorio montano.

Contents

Riflessioni introduttive per un nuovo welfare montano,
Valentina Chizzola, Francesco Gabbi e Tania Giovannini

1. Strategie di welfare generativo nei territori di montagna. L’impresa comune del welfare comunitarioGiovanni Teneggi
1.1. Comunità frizzante: esplorare il territorio per viverlo e trasformarlo in maniera eco-sociale, Bianca Elzenbaumer e Chiara Mura
1.2. «Vieni a vivere in montagna». Uno sportello per il ripopolamento delle aree montane piemontesi, Andrea Membretti

2. Rigenerazione e vivibilità dei territori montani, Gianluca Cepollaro e Bruno Zanon
2.1. Castel del Giudice: un borgo virtuoso, M. Virtuoso, C. Mosesso, A. Petrocelli e A. Zarlenga
2.2. Welfare e sviluppo montano in Valle Stura: l’approccio «omeopatico» della borgata Ferriore, Gaia Cottino e Alice Lusso

3. Extra-ospiti. Ospitalità ‘fuori standard’ come motore di sviluppo di comunità, Alessandro Pirani
3.1. Weidmannsheil, Tomaso Ledda
3.2. Turismo come motore di sviluppo di comunità in montagna, Francesco Gabbi

4. Agricoltura sociale e welfare di montagna: quale ruolo per i nuovi abitanti?, Cristina Dalla Torre e Andrea Membretti
4.1. «Tutti nello stesso campo»: lavorare con lentezza, Mirko Dallaserra
4.2. Germinale: pratiche di agricoltura di comunità, Maurizio Giraudo

5. Emergenza sanitaria e welfare di prossimità, Gino Mazzoli
5.1. Attivare relazioni per una comunità che (si) cura: un progetto didattico partecipativo tra infermieristica, antropologia e mutualità, Roberta Clara Zanini
5.2. Riattivare relazioni per una comunità che (si)cura, Massimo Bevilacqua, Elisa D’Anza e Francesca Canazza

Osservazioni conclusive: Welfare in montagna, una ricerca in atto tra pratiche e riflessioni, Piergiorgio Reggio

Autrici e autori

Preview

Riflessioni introduttive
per un nuovo welfare montano

Valentina Chizzola, Francesco Gabbi e Tania Giovannini

I macro-trend di cambiamento – demografico, economico, tecnologico, ambientale e sociale – a cui stiamo assistendo negli ultimi decenni hanno un forte impatto sulla società, sull’economia e sulla cultura e coinvolgono inevitabilmente, in modo rilevante, anche le aree montane. Le aree interne, e la montagna in particolare, pongono infatti, in risposta a queste tendenze di cambiamento, questioni differenti e ancora poco affrontate.

I temi legati a queste trasformazioni e alle nuove forme di welfare comunitario
sono stati al centro della quarta edizione del Convegno Arco Alpino «Vivere la montagna che cambia. Nuove prospettive di welfare per le comunità alpine», organizzato dalla Fondazione Franco Demarchi nel novembre 2019 con l’obiettivo di individuare strategie capaci di fornire nuove prospettive alle comunità che vivono i territori montani.
Questo libro nasce da alcune sollecitazioni emerse durante il convegno e dalla loro rielaborazione da parte di autori e autrici provenienti da differenti aree montane italiane.

Seppur generalizzando, si può affermare che i cambiamenti che stanno interessando i territori montani sono principalmente di tre tipi. Il primo è il cambiamento demografico, che ha visto in passato sempre più persone lasciare il proprio paese per trasferirsi verso centri più grandi e serviti, con un progressivo spopolamento dei territori montani. A partire dagli anni Cinquanta del Novecento si è assistito infatti a un progressivo abbandono dei ‘paesi’, sino alla quasi desertificazione di aree interne, colline, montagne, che riguarda l’Italia da Nord a Sud. Sempre più evidenti sono inoltre i cambiamenti climatici che hanno ricadute importanti anche a livello economico, ad esempio per il settore turistico, tradizionalmente legato alla presenza di neve nella stagione invernale, nonché per l’agricoltura, chiamata a rivedere la propria produzione tenendo conto ...

Leggi l'estratto