La Sapienza e il suo discorso

Sir 24

Rosa Crociata


Series: Tesi CSSR
Number: 315

Thesis

Istituzione: FBK - ISR Corso Superiore di Scienze Religiose
(Facoltà Teologica del Triveneto)
Tipologia: Tesi di Laurea in Scienze Religiose
Anno Accademico: 2012 - 2013
Relatore: prof.ssa Ester Abbattista
Collocazione: i-14 020 0315
Consultazione: autorizzata
Pagine: 42

Abstract

Lo studio dei testi biblici e la riflessione intorno alla Sapienza conducono Ben Sira ad una scoperta grandiosa, che egli comunica in Sir 24,23: scopre che la Torah è la Sapienza, ossia, proprio quella conoscenza del bene e del male che Adamo ed Eva bramavano; essa però non va “rubata” ma ricevuta in dono da Dio. Per comunicare la sua scoperta e la sua esperienza personale, si serve del linguaggio simbolico, così in Sir 24 le immagini si susseguono numerose ed affascinanti: nube, albero, terra, profumo, incenso, acqua, fiume, mare, luce, aurora. Per mezzo di esse Ben Sira cerca di rivelare qualcosa del mistero della Sapienza in se stessa e dell’opera di lei nella sua vita. Tra queste immagini è molto evocativa quella dell’albero (Sir 24, 12-14.16-17), immagine che richiama alla mente non solo l’albero della vita di Gen 2, ma anche l’altro albero, quello della conoscenza del bene e del male.