La carità e l'eros

Il matrimonio, la Chiesa, i suoi giudici nella Venezia del Rinascimento (1420-1545)

Cecilia Cristellon


Series: Monografie
Number: 58
Publisher: il Mulino
Place of publication: Bologna
Year: 2010
Pages: 317

Print

Price: € 24.00
ISBN:978-88-15-13997-9

Buy 

Book

Il volume indaga il funzionamento dei tribunali matrimoniali attraverso un'analisi condotta sul fondo più ricco di cause esistente in Italia, quello del tribunale veneziano nel periodo che va dal 1420 all'apertura del Concilio di Trento. Quanto a soggetto e arco cronologico coperto, costituisce il primo studio italiano relativo all'argomento, ed ha come precedenti alcuni lavori sui tribunali inglesi, francesi e tedeschi, con i quali si pone in costante dialogo. In quanto materia riguardante la salute dell'anima, il matrimonio rientrava a pieno titolo nella sfera di competenza della Chiesa, che a partire dall'XI secolo se ne assicurò il monopolio giurisdizionale gestendolo ora in sintonia ora in conflitto con le autorità secolari, in virtù delle conseguenze civili del matrimonio - prima fra tutte la legittimità dei figli. I tribunali erano competenti per le questioni patrimoniali tra i coniugi, nelle quali talora la Chiesa interferiva sia in maniera diretta, sostituendosi ad esse, sia indirettamente, condizionandone le disposizioni con le proprie sentenze. Le magistrature laiche, dal canto loro, erodevano in parte le competenze ecclesiastiche continuando ad esercitare una giurisdizione autonoma sul matrimonio, riguardante soprattutto la separazione e i reati strettamente connessi al vincolo nuziale e alla sua definizione, quali adulterio, bigamia, stupro. Il volume si articola in due sezioni - organizzazione del tribunale e dialogo tra giudici e utenti in relazione alla materia matrimoniale - seguite da un'appendice che dà conto dei risultati quantitativi dell'indagine. Esso propone al lettore un quadro fortemente rappresentativo dei cambiamenti che il Concilio di Trento introdusse su una prassi matrimoniale secolare, relegandola all'esperienza della marginalità e della devianza fino quasi a cancellarne la memoria.

Contents

1. Il tribunale matrimoniale e la procedura del processo
2. Testimoni e testimonianza
3. L’ufficio del giudice: mediazione, inquisizione, confessione
4. «Forsi che sì»: matrimonio e consenso nella Venezia pre-tridentina

Authors

Cecilia Cristellon ha conseguito il dottorato in storia presso l'Istituto Universitario Europeo di Fiesole ed è attualmente ricercatrice presso l'Istituto Storico Germanico di Roma. Si occupa di storia del Rinascimento e della prima età moderna in Italia - e all'interno di questo ambito cronologico in particolare di storia della famiglia e del matrimonio -, di matrimoni misti e del dialogo interreligioso in Europa nell'età moderna.

Keywords

  • Matrimonio canonico
  • Matrimonio
  • Processi Tribunali ecclesiastici
  • Venezia (Diocesi)
  • 1420-1545

Reviews

- "Cecilia Cristellon has studied an impressive range of primary source material for this extended period…" - Christine Meek, in "Sixteenth Century Journal", XLIII / 3 (2012);
 
- "This excellent study deals thoroughly and imaginatively with its sources, providing insight into judicial procedure, and along the way providing much information about Venetian society and attitudes. It will be useful to those interested in women, marriage, Venice, and judical procedure." - Ann Crabb, in "American Historical Review", December 2012;
 
- "…ein wichtiges Kapitel der Geschichte der Ehe Für die Ära vor dem Konzil von Trient… / Cecilia Cristellon hat in ifrer systematischen Herangehensweise an die Ehegerichtspraxis den heuristischen Wert einer auf Interaktion fokussierten Perspektive deutlich gemacht... / Auf diese Weise konnte sie sehr schön aufzeigen, dass das im Gerichtssaal Verhandelte nicht ohne Auswirkungen auf den sozialen Raum ausserhalb des Gerichts blieb und umgekehrt." - Margareth Lanzinger, in "Quellen und Forschungen aus italienischen Archiven und Bibliotheken", 92 (2012);
 
- "Questo volume costituisce un nuovo preziosissimo contributo alla ricca collezione che la casa editrice Il Mulino e l'Istituto storico italo-germanico dedicano da vari anni a questa parte ai "tribunali del matrimonio" - Anna Bellavitis, in "Genesis", 11 (2012);