Gesù maestro di preghiera: Lc 11,1-4

Michela Chimetto


Series: Tesi CSSR
Number: 359

Thesis

Istituzione: FBK - ISR Corso Superiore di Scienze Religiose
(Facoltà Teologica del Triveneto)
Tipologia: Tesi di Laurea in Scienze Religiose
Anno Accademico: 2015 - 2016
Relatore: prof. Lorenzo Zani
Collocazione: i-14 020 0359
Consultazione: autorizzata
Pagine: 49

Abstract

Come i discepoli di Gesù si sono incontrati col mistero del suo intenso rapporto con il Padre, così nel cammino di fede di ogni cristiano sorge prima o poi l’esigenza di fissare lo sguardo su Gesù per imparare da Lui, maestro di preghiera, come stare davanti a Colui che per primo sta di fronte a ciascuno essenzialmente come Padre. La domanda del discepolo: “Signore, insegnaci a pregare” (Lc 11,1), esprime il desiderio di porsi in ascolto del Maestro per accogliere la sua Parola. Nel lavoro di tesi prendo quindi in esame la preghiera del Padre nostro secondo il Vangelo di Luca. Il lavoro si compone di tre capitoli. Nel primo parlo della relazione orante di Gesù con il Padre premettendo un breve excursus sulla paternità di Dio nell’A.T. e accennando al tema della tenerezza materna di Dio. Nel secondo prendo in esame le preghiere di Gesù e quelle di altri personaggi sempre nel Vangelo di Luca. Nel terzo capitolo analizzo la preghiera del Pater: il contesto della preghiera, un breve confronto tra le due versioni di Luca e Matteo, e infine un’analisi delle cinque petizioni proposte nel Padre nostro lucano. Sostare e riflettere su quella che viene definita la preghiera del cristiano pone in evidenza non solo i tratti del volto di Dio che è essenzialmente Padre, ma anche l’immagine dei figli, i lineamenti più veri e profondi di ogni uomo e di ogni donna.