Boschi e mercanti

Traffici di legname tra la contea di Tirolo e la Repubblica di Venezia (secoli XVI-XVII)

Katia Occhi


Series: Monografie
Number: 42
Publisher: il Mulino
Place of publication: Bologna
Year: 2006
Pages: 275

Print

Price: € 20.00
ISBN:978-88-15-10110-1

Buy 

Book

Tra Cinquecento e Seicento l’accesso continuo alle licenze di taglio di boschi rilasciate dalla Camera arciducale dell’Alta Austria per i bacini gravitanti su diversi corsi d’acqua dell’arco alpino sud-orientale aprì alle élites residenti nella fascia di confine tra l’Impero e la Repubblica di Venezia importanti spiragli e possibilità economiche, grazie allo sfruttamento delle risorse della montagna. Dai commerci di legna da ardere, principale risorsa energetica del tempo, di legna da opera e dei loro derivati traevano beneficio sia le città e i distretti della pianura, sia le popolazioni alpine, alle quali erano garantiti i rifornimenti di derrate alimentari.
Il modello ecologico di unità sovraregionale analizzato nel presente volume è costituito principalmente dall’asta fluviale del Brenta e del Cismon, sottoposta in parte alla contea del Tirolo, ma proiettata verso la Repubblica veneta. Quest’area beneficiava da un lato di un esteso patrimonio forestale e dall’altro dei mercati di sbocco presenti in una zona ad alta densità demografica, suddivisa in diversi distretti produttivi, la cui capitale, Venezia, era un importante centro di consumo e di scambio.
La ricerca analizza la distribuzione degli interessi economici di alcune imprese, i loro legami con il circuito creditizio veneziano, l’organizzazione del lavoro e la distribuzione delle infrastrutture, ma si sofferma anche sull’intreccio di rapporti d’affari e di patronage tra i mercanti e le élites locali, i feudatari e i membri della burocrazia austriaca, interessati a favorire quegli acquirenti in grado di trasformare in ricchezza un patrimonio naturale di lenta riproducibilità.

Contents

Introduzione
1. Il Tirolo in Antico Regime: legnami, dazi e vie di sbocco verso la pianura italiana
2. L’asta fluviale del Cismon-Brenta
3. «Boschieri», zattieri, «stuari»: l’organizzazione del lavoro
4. Mercanti di legname: uno sguardo d’insieme
5. I Carrara von Niederhaus
6. I Someda di Chiaromonte
Conclusioni
Appendice
Fonti e bibliografia
Indice dei nomi di persona
Indice dei nomi di luogo

Authors

Katia Occhi ha conseguito il dottorato di ricerca in storia della società europea presso l’Università Statale di Milano. Si interessa di storia sociale ed economica dell’età moderna. Attualmente collabora ai progetti di ricerca del Centro per gli studi storici italo-germanici di Trento.

Reviews

- "Katia Occhi presenta in questo volume una ben documentata indagine su un commercio – quello del legname – che per sua importanza fu uno dei motori dell’economia medievale e moderna" - Gigliola Soldi Rondinini, in "Nuova Rivista Storica", 92, 2008, pp. 288-289;

- "Through an extensive study of Austrian forest regulations and tax rolls, augmented by Italian notarial records, she carefully reconstructs the dynamics, the techniques, and the commercial networks that moved the wood out of the mountains, down the Brenta, the Piave, and the Adige to various centers in the Veneto" -  Duane J. Osheim, in "The Sixteenth Century Journal", 39, 2008, 2, pp. 559-560;

- "Die Autorin wertet eine große Anzahl an unveröffentlichten Quellen aus, die sowohl von den für den Handel zuständigen Behörden in Tirol, als auch aus den venezianischen Notariatsakten stammen. … Mit Akribie schildert sie nicht nur Organisation und Struktur des Holzhandels, sondern auch die speziellen rechtlichen und ökonomischen Bedingungen der Holzbewirtschaftung" - Carolin Wirtz, in "Francia-Recensio" 2008, 4;

- "Die enormen Profite, die während des Untersuchungszeitraums im Holzexport nach Venedig erzielt werden konnten, lockten ihrerseits beträchtliches venezianisches Kapital und Handelwissens in die Alpentäler. Somit überbrüchte der Holzahandel … naturräumliche, sprachliche und nicht zuletzt herrschaftliche Grenzen" - Gabriel Zeilinger, in "Historische Zeitschrift", 284, 2007, 2, pp. 471-472;

- "Este interesante libro estudia la trayectoria de un grupo de sociedades de mercaderes de madera operativo en el Tirol italiano bajo dominio austriaco, un territorio que disponía de un extenso patrimonio forestal y que estaba próximo  los mercados de la llanura véneta, zona muy poblada y con una gran presencia de actividades consumidoras de productos forestales" - Ofelia Rey Castelao, in "Hispania", 67, 2007, 227, pp. 1095-1097;

- "Il maggior punto di forza delle ricerca … è quello di aver fatto appello nello studio di un’area di frontiera non solo geografica – tra montagna e pianura – ma anche etnica e linguistica – tra mondo latino e mondo tedesco – a due fronti archivistici e a due diverse tradizioni storiografiche" - Raffaello Vergani, in "Archivio Veneto", 138, 2007, 204, pp. 160-169;

- "… I found it refreshing to read a book that is both immediately readable and deeply learned … It is worthy of its publisher" - James S. Grubb, in "Renaissance Quarterly", 60, 2007, pp. 153-155;

- "… il quadro presentato dal volume offre l’immagine di un’area straordinariamente vitale dal punto di vista economico e sociale, a dispetto delle limitazioni opposte dall’ambiente alpino allo sviluppo dei traffici commerciali e alla vita delle popolazioni" - Mauro Agnoletti, in "Geschichte und Region/Storia e Regione", 16, 2007, 2, pp. 245-249;

- "Leggendo delle vicende legate a queste attività, sembra di assistere a quello che ancora oggi caratterizza il mondo degli affari: complessità della burocrazia, grandi investimenti di capitali (spesso a rischio), rischi d'impresa ... rapporti clientelari, legami finanziari, fallimenti ... Insomma un piccolo mondo in grande fermento, che Katia Occhi illustra con grande efficacia ...", - Lino Sief, in "Archivio Storico di Belluno, Feltre e Cadore", 88, 2007 335, pp. 239-240;

- "Tra la metà del Cinquecento e per buona parte del secolo seguente, la contea del Tirolo … per i suoi tratti geo-ambientali si delinea come ‘un modello ecologico di unità sovraregionale’ … cui Venezia attinse con sempre maggiore intensità. Su tale vivace mercato … getta luce – e indubbiamente vi riesce – il recente e denso volume di K. Occhi" - Andrea Ferrarese, in "Studi storici Luigi Simeoni", 57, 2007, pp. 418-420;

- "Sullo sfondo dello sfruttamento delle risorse boschive si muove un mondo estremamente vivace e in evoluzione, del quale sono protagonisti burocrazia austriaca e feudatari, mercanti ed élites locali, capaci di tessere una fitta rete di rapporti d’affari e di patronage" - Ugo Pistoia, in "Studi Trentini di Scienze storiche", 85, 2006, 2, p. 242;

- "Frutto di indagini accurate, il libro si propone come strumento di studi e di conoscenza di territori quali il Primiero e Fonzaso, la cui storia a lungo rimase intrecciata a quella religiosa e politica di Feltre" - Gabriele Turrin, in "Rivista feltrina", 39, 2006, 18, pp. 93-94;